sabato, 26 Novembre 2022

La Tonnara di Bonagia sarà gestita da Smy Hotels: accordo con il Gruppo Bulgarella

Dal 1 aprile Smy Hotels prenderà in gestione la Tonnara di Bonagia, la struttura turistica di proprietà del Gruppo Bulgarella, nata dalla ristrutturazione di uno dei più antichi stabilimenti dedicati alla lavorazione di tonno.

“Siamo felici di aver trovato questo accordo – dice il direttore del Gruppo Bulgarella, Ray Lo Faso – che permetterà alla nostra struttura turistica di rimanere aperta tutto l’anno, con un grande impatto per l’economia di tutto il territorio. Il resort conta circa 30 dipendenti e i flussi turistici che porterà Smy Hotels produrranno anche un importante indotto. Noi, dopo la prima ristrutturazione filologica del 1996, abbiamo effettuato un restyling della Tonnara di Bonagia lo scorso anno, e stiamo dando in gestione a Smy Hotels una struttura storica ristrutturata, che aggiunge al prestigio della location i più importanti confort moderni”.

“Per Smy Hotels Italia l’accordo con il Gruppo Bulgarella riveste una particolare importanza strategica per lo sviluppo della nostra catena alberghiera in Italia” spiega Roberto Tedesco, CEO di Smy Hotels Italia. “La volontà espressa è quella di gestire la Tonnara di Bonagia e dimostrare l’efficacia, l’efficienza e l’innovazione delle nostre best practices, per estendere la collaborazione con il Gruppo Bulgarella anche in altre strutture distribuite su tutto il territorio italiano”.

“La destinazione Sicilia e, in particolare, l’area turistica dove è collocata la Tonnara di Bonagia è altrettanto strategica per Smy Hotels, soprattutto in riferimento ai flussi turistici nazionali e internazionali generati dai nostri canali commerciali diretti e indiretti. Inoltre, di particolare rilievo, peculiarità e distintività è la struttura in sé stessa, unica nel suo genere. Il nostro obiettivo d’offerta sul mercato ricettivo – conclude Roberto Tedesco – è quello di far vivere all’ospite una vera e propria “esperienza di accoglienza e ospitalità”, coniugando la struttura alle molteplici offerte del territorio, attivando partnership locali e generando una economia circolare sulla destinazione a vantaggio dell’ospite e di chi fa impresa”.

“La struttura è molto particolare – afferma Jose Antonio Granja, CEO di Smy Hotels – e può aiutare il nostro brand perché unica. Il Gruppo Bulgarella ha fatto un ottimo lavoro rispettando il monumento. Vogliamo far conoscere questa parte d’Italia ai mercati dove noi operiamo. Adesso effettueremo l’onboarding e realizzeremo una pianificazione per mostrare l’unicità della Torre di Bonagia”.

“Questo hotel è speciale – dice Ovidio Andrés, presidente di Smy Hotels e fondatore di Logitravel – la gente vuole venire alla Tonnara perché è un sogno. Noi possiamo creare una concettualità differente dalla media”.

Tra le strutture turistiche di proprietà del Gruppo Bulgarella, oltre alla Tonnara di Bonagia, ci sono anche I Monasteri Golf Resort (SR), I Mulini Resort e La Venere di Erice (TP), il Grand Hotel Palazzo a Livorno, per un totale di 30 strutture dislocate in 4 regioni.

 

( Nella foto, da sinistra: Roberto Tedesco, Ovidio Andrés e Ray Lo Faso).

News Correlate