venerdì, 7 Maggio 2021

Ospitalità di eccellenza a Santa Ninfa per scoprire la Sicilia Slow

Si potrebbe definire un modello virtuoso di ospitalità di eccellenza quella realizzata  nel trapanese, nella campagna di Santa Ninfa, territorio noto per essere stato tra i centri distrutti dal terremoto del Belice: è Il Feudo del Biviere.  Un resort country chic che si caratterizza per l’arredamento essenziale dove il legno narra la natura, e le soluzioni tecnologiche favoriscono l’eco sostenibilità, ed il culto dell’arte si avverte in ogni ambiente, al pari della passione per il gusto, mentre l’olfatto si esalta in una cantina ricercata che narra il territorio.

Un  eco resort, circondato da vigneti e uliveti, sorto all’interno della Riserva Integrale di Santa Ninfa, gestita da Legambiente. Il Feudo è equidistante e dista 5 minuti d’auto dai centri di Santa Ninfa, Partanna e Gibellina, capitale italiana dell’arte moderna. Venti minuti di auto per le spiagge ed i  templi di Selinunte, 40 minuti per gli aeroporti di Trapani e Palermo. Splendide cittadine che meritano una visita quali: Castelvetrano, Salemi, Castellammare del Golfo, Mazara del Vallo, Calatafimi, Menfi, Sciacca e Marsala facilmente raggiungibili in auto con tempi di percorrenza che vanno da 10 a 40 minuti. Dal Feudo del Biviere  si può partire per un viaggio continuo fra opere d’arte di varie epoche e vari stili, una continua scoperta fra i ruderi del teatro e del Tempio di Segesta, il Castello di Rampinzeri di origine araba, le piccole sepolture scavate nella roccia del monte Finestrelle, la modernità delle opere di Gibellina nuova, lo sgomento della città fantasma del Cretto di Burri.

Anche il mare qui è trionfo di una natura incontaminata: il mare del sud che da Mazara del Vallo va a Porto Palo di Menfi. Sabbia fine e rosa a perdita d’occhio. Il mare del nord del litorale compreso tra Balestrate e la Riserva dello Zingaro, sabbia e roccia in egual misura. Per chi ama camminare le calette nascoste della Riserva Integrale dello Zingaro. Il mare occidentale con quella che viene definita la più bella spiaggia d’Italia, San Vito lo Capo.

La struttura dotata di aria condizionata e connessione Wi-Fi gratuita, accessibile dalle aree comuni, dispone di 10 camere e suites con soluzioni diverse per soddisfare più tipologie di viaggiatori. 

La cucina del Feudo si basa sulla ricerca delle materie prime, prodotti genuini del luogo a km zero. Mentre le pietanze e il menu si ispirano alla cucina del territorio che, pur rientrando nella cucina siciliana, risentono, più che in altre aree della Sicilia, di una forte “contaminazione” dell’influenza araba. Il Feudo è anche il luogo dove imparare i segreti della cucina siciliana, dove è pure possibile  frequentare corsi specifici per preparazione di alimenti e conserve tipiche.

www.feudodelbiviere.com

News Correlate