domenica, 26 Maggio 2024

All’UNAHOTELS One Siracusa robot a supporto dello staff

Continua l’impegno di Gruppo UNA nell’offrire una proposta di servizio eccellente e moderno a supporto degli ospiti e dei lavoratori. Parte da UNAHOTELS One Siracusa, e presto si diffonderà in altre strutture della catena alberghiera, la collaborazione con Keenon, azienda specializzata in tecnologie avanzate e intelligenza artificiale impegnata a portare l’ospitalità alberghiera a un livello superiore. L’obiettivo è affiancare e aiutare il personale ad ottimizzare il flusso di lavoro e lo svolgimento delle mansioni in modo rapido ed efficiente.

Oggi, infatti, all’interno dell’UNAHOTELS One Siracusa gli ospiti incontreranno i robot Keenon Dinerbot T5 e il Butlerbot W3. L’hotel siciliano del Gruppo è il primo in Italia e il terzo in Europa ad implementare i propri servizi con soluzioni intelligenti di consegna senza equipaggio studiate da Keenon.

“Gruppo UNA si impegna costantemente a implementare sempre più i servizi nei propri hotel per offrire agli ospiti i migliori comfort. Per questo abbiamo scelto di integrare due intelligenze artificiali per supportare lo staff dell’UNAHOTELS One Siracusa, portando una nota di innovazione ed elevando l’efficienza e il flusso lavorativo all’interno della struttura siciliana” commenta Fabrizio Gaggio, direttore generale di Gruppo UNA. “Da sempre sosteniamo il benessere dei nostri dipendenti e la nostra volontà è quella di studiare continuamente nuove modalità per agevolare e rendere più confortevole e sicuro l’ambiente lavorativo”.

Il Dinerbot T5, chiamato da tutti Lola, integra il servizio ristorativo con le funzioni di runner. All’interno di Akademia Ristorante, gli elementi di design si uniscono a uno stile vintage anni ’60, il robot è l’assistente del cameriere, che imposterà le opzioni a seconda dei suoi bisogni, aiutandolo a raccogliere i piatti caldi dalla cucina e a sparecchiare la tavola una volta finito il pasto. L’idea è quella di agevolare il lavoro del cameriere che, così, può fornire supporto alla clientela in modo più presente, personalizzato ed efficace grazie al tempo che potrà dedicare maggiormente alla qualità delle relazioni.

Leonard, invece, è il nome del Butlerbot W3 che impreziosisce il room service dell’hotel garantendo lo svolgimento del lavoro in modo rapido. L’intelligenza artificiale del robot, dopo essere stata settata, è in grado di percorrere i corridoi della struttura e, in modo indipendente, chiamare l’ascensore e arrivare in camera. Grazie all’elevato sviluppo tecnologico implementato all’interno dell’hotel, il robot può avvisare l’ospite con una chiamata in camera o un messaggio sul telefono e avvisare il personale in reception qualora ci fossero ulteriori necessità.

In questo modo, il Gruppo UNA punta a supportare il personale senza sostituirlo né modificarne i ruoli e con lo scopo di garantire una migliore efficienza del servizio a beneficio dell’ospite. Dopo questo iniziale successo, presto anche un’altra struttura della collezione UNAHOTELS inserirà l’intelligenza artificiale, che affiancherà e supporterà lo staff di Gruppo UNA.

News Correlate