venerdì, 24 Giugno 2022

Albergatori Taormina contro uso tassa soggiorno per concerti

Perplessità da parte di Gerhard Schuler, presidente Associazione Albergatori Taormina, sull’impotesi avanzata da alcuni promoter di eventi al Teatro Greco che hanno recentemente “suggerito” al Comune di sostenerli con l’imposta di soggiorno (vedi news).

In merito, Schuler in una nota, ci tiene a segnalare due criticità: “il Decreto legislativo del 14/03/2011 n. 23 che ha introdotto l’Imposta di Soggiorno, stabilisce che “Il relativo gettito è destinato a finanziare interventi in materia di turismo, ivi compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive”. E il Regolamento dell’Imposta di Soggiorno del Comune di Taormina prevede esattamente la stessa destinazione d’uso.

“Comprendo – prosegue il presidente degli albergatori – l’interesse dei promoter di eventi su Taormina a suggerire al Comune di Taormina di elargire loro contributi da questa fonte definendo gli eventi estivi “di interesse turistico”, eventi che quest’anno saranno prevalentemente concerti di musica leggera pop ai quali assisteranno spettatori che in quelle serate quasi mai pernotteranno a Taormina. Ritengo quindi poco praticabile questa proposta fatta dai promoter a un Comune che fra l’altro – ricordiamolo – è in dissesto e quindi costretto a fare molta attenzione a come impegna le proprie risorse finanziarie”, conclude.

News Correlate