martedì, 11 Maggio 2021

Treni in ritardo, al via mappatura disservizi

Continuano i disservizi nel trasporto ferroviario siciliano. Oltre quattro ore è il ritardo accumulato da tredici treni di Trenitalia, nel pomeriggio di mercoledì 28 giugno, per un guasto agli scambi del doppio binario alla stazione di Fiumefreddo di Sicilia. Disagi nei mesi scorsi anche sulla tratta Messina-Palermo dove un treno regionale era rimasto bloccato all’altezza della stazione di Castelbuono per un guasto alla linea elettrica causa del binario unico e di una linea vetusta.

“Si tratta dell’ennesimo disservizio nel campo dei trasporti e in particolare nel trasporto ferroviario – afferma Manlio Arnone, presidente dell’Unione dei Consumatori – i nostri utenti ci segnalano costantemente la scarsa qualità del servizio di trasporto; treni sottodimensionati nelle fasce di maggiore affluenza, ambienti non adeguatamente igienizzati o climatizzati sono ormai disagi spesso ricorrenti a cui, parecchie volte, si aggiunge anche il ritardo. Un servizio di massima utilità pubblica che evidentemente non riesce a raggiungere degli standard minimi di qualità. Chiediamo a tutti coloro che dovessero subire di questi disagi a farcelo presente al numero telefonico dedicato, 091.8439038, al fine di poter realizzare una corretta mappatura dei disservizi così da poterla formalizzale a Trenitalia. Inoltre gli utenti devono sapere che se il ritardo accumulato è superiore ad un’ora possono chiedere un indennizzo a RFI o eventualmente se si ritengono danneggiati possono avanzare azione di risarcimento”.

News Correlate