mercoledì, 3 Marzo 2021

Un’altra estate senza il Treno del Barocco

Il rammarico delle sezioni di Italia Nostra di Siracusa e Ragusa

Niente di fatto. Anche quest'estate gli aspiranti-viaggiatori che chiedono di usare il Treno del Barocco, che collega Siracusa a Ragusa toccando Noto e Modica, restano a bocca asciutta.
Il treno, che per alcuni anni ha arricchito l'offerta turistico-culturale delle province di Siracusa e Ragusa, costituendo una piacevole e suggestiva attrattiva per numerosi turisti ed appassionati del viaggio in treno, pure quest'anno è rimasto fermo. A lanciare l'allarme le sezioni di Italia Nostra di Siracusa e Ragusa che esprimono rammarico per la mancata attivazione del treno barocco.
"Il turismo – si legge in una nota –  declamato a parole come elemento strategico di sviluppo economico, nei fatti non viene supportato da azioni valide; anzi, nel caso specifico, viene privato di un'iniziativa attraente e prestigiosa per la valorizzazione del territorio ibleo, che ha fatto registrare un costante e significativo apprezzamento della pubblica opinione. Ci sembra di intravvedere un ulteriore attacco ai già disastrati collegamenti ferroviari della Sicilia Orientale ed un'assoluta mancanza di considerazione dell'importanza storica del mezzo di trasporto che è stato il vanto dell'Italia Unita: il treno".

News Correlate