venerdì, 18 Settembre 2020

A Pasqua e Pasquetta boom di visitatori nei musei palermitani

A Pasqua e Pasquetta i siti culturali di Palermo sono stati invasi da turisti e visitatori. “Voglio esprimere grande soddisfazione, anche a nome dell’amministrazione comunale, per il boom di visitatori che hanno affollato musei, gallerie d’arte e sedi istituzionali, aperti in questo periodo pasquale. Cittadini e turisti hanno affollato anche il Teatro Massimo, che ha registrato un altissimo numero di visite guidate” ha commentato il sindaco Leoluca Orlando.

In particolare, sono state 1.147 le persone che da sabato a lunedì di Pasquetta hanno pagato il biglietto d’ingresso per il Teatro Massimo. Soltanto nel giorno di Pasquetta, i biglietti staccati al botteghino sono stati 600, record assoluto per il Teatro.

A Pasqua e Pasquetta, invece, sono state 1.150 le persone che hanno visitato la Galleria d’Arte Moderna, mente in 800 hanno optato per il Museo Etnografico G. Pitrè. L’Ecomuseo del Mare, aperto solo nella giornata di Pasqua, è stato visitato da 300 persone. Circa 400, infine, le persone che hanno scelto di visitare il Complesso Monumentale S. Maria dello Spasimo.

“La risposta di turisti e cittadini palermitani – commenta l’assessore alla Cultura, Andrea Cusumano – è stata entusiasmante e conferma l’ormai irrinunciabile apertura dei siti museali nei giorni festivi. Auspichiamo di poter incrementare orari di apertura e numero di visitatori in linea con le direttive nazionali”.

News Correlate