giovedì, 24 Giugno 2021

Palermo, a piazza Bologni installazione in memoria delle vittime di mafia

Una grande installazione a forma di spirale, in memoria di tutte le vittime di mafia. È l’ultimo lavoro dell’artista veneziano Gianfranco Meggiato, realizzato per I-design tra i collaterali di Manifesta 12. L’opera, a cura di Daniela Brignone, è visitabile in piazza Bologni fino al 9 settembre.

“La Spirale della vita”, questo il titolo dell’opera, ha un diametro di 10 metri e rappresenta la prima installazione temporanea di grandi dimensioni realizzata a Palermo in memoria delle vittime di Cosa Nostra: 878 i nomi riportati su sacchi di juta utilizzati per costruire la spirale.

Su progetto di Dario Scarpati, esperto di accessibilità museale, l’opera è concepita per consentire l’ingresso alle persone con disabilità motoria e agli ipovedenti in autonomia, grazie alla presenza di guide in braille, coniugando così gli aspetti legati all’arte e all’accessibilità.

Tra i patrocinatori dell’evento oltre al Comune e al Museo Riso ci sono il No Mafia Memorial presieduto da Umberto Santino, il Centro Studi Paolo Borsellino presieduto da Rita Borsellino, il Marca (Museo delle Arti di Catanzaro) e la Fondazione Rocco Guglielmo.

News Correlate