martedì, 20 Ottobre 2020

Siracusa eccellenza del turismo post-covid

Siracusa fa scuola nella gestione del turismo culturale in sinergia con le guide locali. Un riconoscimento emerso nel corso dell’ultimo incontro – rigorosamente virtuale – dell’associazione mondiale delle guide turistiche alla presenza di 40 rappresentanti di altrettanti Paesi.

“Proprio nel corso di questo webinar – dice il siracusano Carlo Castello, componente del direttivo nazionale e vicepresidente regionale della Guide turistiche a Repubblica Palermo – Siracusa è stata indicata come esempio vincente in termini di iniziative promosse per il rilancio del settore post covid e in questo delicato periodo. E’ stata la rappresentante italiana Michela Ceccarini, presidente dell’associazione guide della Liguria e delegata dalla presidente nazionale Adina Persano, a citare nel suo intervento la nostra associazione siracusana insieme con Aditus, la società che gestisce i servizi aggiuntivi al parco archeologico, come modello virtuoso”.

Unica in Italia, infatti, Aditus ha siglato un accordo con l’associazione delle guide turistiche per vendere un “pacchetto” con il servizio guida compreso per l’ingresso al parco della Neapolis e al castello Maniace. Il risultato è stato positivo: dal primo luglio sino a fine settembre, l’operazione di Aditus ha infatti visto la partecipazione di circa 6.000 persone e ha generato un fatturato complessivo di circa 35 mila euro per le guide, con il coinvolgimento di venti operatori turistici locali.

“Nonostante il difficile periodo di crisi – spiega Castello – grazie all’accordo con Aditus siamo riusciti a far lavorare una ventina di soci: in tre mesi noi abbiamo accompagnato circa 6.000 persone alla scoperta di Neapolis e castello Maniace. Un accordo unico, originale che a differenza di quanto accade nel resto d’Italia, dove i servizi aggiuntivi e le guide turistiche non collaborano a discapito del settore, invece a Siracusa questo funziona ed è diventato esempio nazionale”.

News Correlate