martedì, 23 Luglio 2024

Siracusa, Santa Lucia al Sepolcro interattiva e accessibile

Da oggi la Basilica Santuario “Santa Lucia al Sepolcro” di Siracusa può vantare la prima (per l’Italia meridionale) cartellonistica turistica interattiva accessibile. E’ stata donata dall’associazione “Sicilia Turismo per Tutti”, grazie alla generosità dell’Isab, in collaborazione con il Comune di Siracusa e di SkyLabStudios, progettisti della nuova cartellonistica.

Grazie al nuovo pannello basta inquadrare il codice QR con un qualsiasi smartphone o tablet per accedere ad una grande varietà di contenuti utili che aiuteranno i turisti a conoscere la Basilica e il suo patrimonio culturale e artistico, nel quale spicca il capolavoro del Caravaggio raffigurante “Il Seppellimento di Santa Lucia” dipinta dall’artista nel 1608 durante il suo soggiorno siracusano.

L’esperienza della visita turistica viene arricchita, amplificando l’impatto emotivo e sensoriale di chi ne fruisce: realtà virtuale, realtà aumentata, foto 360°, audio/video e foto sono solo alcuni strumenti che determinano la digital experience turistica.

L’accessibilità è garantita grazie ai servizi multilingua (italiano ed inglese) per i visitatori stranieri, ai contenuti interattivi dedicati alle persone con disabilità sia visiva (attraverso una voce narrante) che uditiva (attraverso la traduzione in Lis dei suoi contenuti) e a quelli specifici per i bambini. Inoltre, in ottica green sostituisce il materiale cartaceo diminuendo radicalmente l’utilizzo di carta e di inchiostro.

In questo modo, l’associazione “Sicilia Turismo per Tutti” guidata da Bernadette Lo Bianco, è ancora una volta in prima linea per rendere Siracusa un esempio di destinazione di eccellenza nel campo del turismo e della cultura accessibile. L’obiettivo del progetto è quello di permettere al maggior numero di persone di ottenere le informazioni essenziali per fruire del luogo di culto, della sua architettura e delle sue principali opere.

News Correlate