domenica, 20 Settembre 2020

Il Sud Est siciliano protagonista all’Itb di Berlino

Anche grazie all’importanza crescente che sta assumendo l’aeroporto di Comiso a livello internazionale, Ragusa e il suo territorio saranno tra i protagonisti annunciati della prossima Itb di Berlino, che si apre domani, mercoledì 4 fino a sabato 7 marzo.

Il Distretto turistico degli Iblei è pronto alla trasferta in terra tedesca per promuovere l’appeal della provincia di Ragusa sui mercati nazionali e internazionali in vista dell’approssimarsi delle stagioni primaverile ed estiva. Il presidente Giovanni Occhipinti sarà alla borsa berlinese dove sono già stati programmati una serie di incontri con i rappresentanti di importanti tour operator. “Il nostro obiettivo – dice Occhipinti – è incentivarli a scegliere Ragusa come destinazione prossima futura. L’Itb Berlin è il crocevia dei maggiori operatori a livello mondiale e potere proporre loro un’offerta che comprenda anche la possibilità di utilizzare le tratte dell’aeroporto di Comiso ci consente di contare su una posizione di forza”.

Non è un caso che assieme a Occhipinti ci sarà anche Rosario Dibennardo, presidente di Soaco, la società che gestisce lo scalo casmeneo, per puntare, attraverso la creazione di un sistema integrato, a delle ricadute ancora più consistenti, sul fronte degli arrivi, rispetto a quanto già non ottenuto. A Berlino sarà affrontata ancora una volta la questione voli dopo che Soaco si sta spendendo per l’attivazione di nuove tratte destinate a fare crescere ulteriormente il numero di arrivi sul territorio ibleo  

Ma il territorio ragusano sarà presente anche con il marchio d’area “Viaggio negli Iblei” promosso dalla Provincia Regionale di Ragusa denominata Libero Consorzio tra i Comuni e che racchiude numerose aziende del settore turistico, dalla ricettività all’escursionismo, dall’enogastronomia all’artigianato tipico.

Il marchio d’area “Viaggio negli Iblei” sarà presente a Berlino con un proprio stand che consentirà di offrire visibilità a tutte le aziende che hanno aderito. Previsti incontri con i buyer internazionali, con la stampa specializzata e con una serie di blogger a cui saranno fornite le più utili informazioni in modo da raccontare la terra iblea suscitando interesse tra i propri lettori. 

News Correlate