sabato, 26 Settembre 2020

Meridiana fly-Air Italy guarda con interesse a Fontanarossa

La nuova strategia potrebbe dipendere dagli esiti dell’acquisizione di Wind Jet da parte di Alitalia

Incontro in una notte di mezza estate a Grand Hotel Villa Itria di Catania tra Meridiana fly – Air Italy, tour operator siciliani e agenti di viaggio della parte orientale dell'isola a conclusione del percorso di fusione delle due compagnie e alla vigilia di un'azione complessiva di rilancio che vede la Sicilia, particolarmente l'aeroporto di Catania, quale mercato su cui scommettere.
Ufficialmente nessuno lo dice ma gli sviluppi legati all'acquisizione di Wind Jet da parte di Alitalia sono alla base della strategia di Meridiana fly-Air Italy, come fa intendere Mario Amitrano, direttore vendite della compagnia, che nel corso dell'incontro ha illustrato il network in Sicilia, dal collegamento a lungo raggio Palermo-New York ai voli da Catania per Torino, Verona, Milano Linate e Lampedusa. Alla serata hanno presenziato pure Massimo Manoni, responsabile marketing e un emozianto Antonio Cantale, responsabile Centro-Sud della compagnia, le cui origini, anche professionali, sono state nel capoluogo etneo. Cantale ha illustrato ad adv e TO intervenuti le caratteristiche del web carnet e del buy fly. Ad inizio di serata anche il saluto dei partner dell'evento, quali Ora Hotels, l'Aeroporto Fontanarossa, Mondial Assistance, Europcar, Mauritius ed Air Berlin, con cui Meridiana fly-Air Italy ha ormai un consolidato rapporto di codesharing. 

News Correlate