sabato, 19 Settembre 2020

Ryanair vuole puntare su Sicilia e Calabria, luoghi dal potenziale inespresso

L’Italia ha dei numeri che possono solo migliorare: siamo pronti a scommettere sul Sud, Sicilia e la Calabria “sono le nuove frontiere del turismo”. È quanto ha detto Kenny Jacobs, numero due di Ryanair.   

“Noi guardiamo con grande attenzione all’Italia, dove il prossimo anno avremo 51 aerei. A Bergamo e Milano, che vanno alla grande, stiamo per lanciare nuove rotte. Anche Roma va bene e ci sono ulteriori margini di crescita. Ma ci stiamo concentrando in particolare sul  Meridione: dove c’è un potenziale inespresso che vogliamo liberare e valorizzare, se il governo italiano continuerà a aiutarci sulle tariffe, come ha fatto nelle ultime settimane, e sugli scali minori che possono ancora crescere per passeggeri e numero di voli. Calabria e Sicilia che oggi valgono per noi circa 7,5 milioni di passeggeri. Noi – afferma – vogliamo triplicare questo dato.  Le vostre bellezze probabilmente non vengono ‘vendute’ al meglio all’estero ma possono decollare”.

News Correlate