sabato, 23 Ottobre 2021

Costa Crociere, arrivederci a Siracusa: nuovi approdi entro fine mese?

Costa Crociere saluta (per adesso) Siracusa, in via di definizione nuove tappe da metà ottobre
Oggi l’ultima sosta ufficiale ma pare quasi sicuro che la Costa tornerà da metà ottobre e fino a fine anno a fare capolino nel porto Grande

Ultimo scalo per Costa Deliziosa a Siracusa, nell’ambito di una serie di crociere di una settimana in Italia, che hanno segnato la ripartenza delle navi Costa dopo la pausa per l’emergenza Covid-19. Un saluto che però potrebbe non essere definitivo visto che a metà ottobre le navi della Costa potrebbero tornare in porto. Sembra infatti in via di definizione un’altra serie di scali a Siracusa fino a fine anno, non più il giovedì – come fin qui avvenuto – ma il mercoledì di ogni settimana.

L’itinerario fin qui svolto dalla Costa comprendeva Trieste, Bari, Brindisi e Corigliano-Rossano, Siracusa e Catania. In totale la nave si è fermata a Siracusa quattro volte, ogni giovedì dal 10 settembre al primo ottobre, con una sosta prolungata di 11 ore circa, dalle ore 9 alle ore 20, che ha consentito agli ospiti di scoprire la città e le destinazioni limitrofe, come Pantalica e Noto, con le escursioni organizzate dalla compagnia. Nel corso dei quattro scali le operazioni si sono svolte regolarmente e in sicurezza, grazie all’applicazione del protocollo Costa Safety Protocol.

“Siracusa è una destinazione che ha riscosso grande successo nell’itinerario di Costa Deliziosa. L’idea di questo itinerario, con il quale abbiamo ripreso ufficialmente le nostre crociere, era quella di far riscoprire alcune delle meraviglie del nostro Paese. Per questo valuteremo eventuali opportunità di fare altri scali in futuro a Siracusa, compatibilmente con uno scenario che è in costante evoluzione”, ha affermato Carlo Schiavon, Country Manager Italia Costa Crociere.

Per il sindaco Francesco Italia, “sarebbe un segnale importante che l’auspicata ripresa della tappa siracusana arrivasse prima possibile, magari approfittando delle condizioni climatiche favorevoli he la nostra area offre rispetto ad altre”.

Per l’assessore al Turismo, Alessandro Schembari “per la nostra economia e per tutto il comparto che gira attorno al turismo crocieristico è stata una boccata d’ossigeno che ha in parte alleviato il danno subito in questi mesi e che lascia ben sperare per le prossime stagioni”.

News Correlate