martedì, 24 Novembre 2020

A Palermo riapre Teatro Finocchiaro, gioiello liberty degli anni ’20

Sprangato da dieci anni, uno dei gioielli liberty di Palermo promette di riaprire le sue porte. Aperto nel 1923, lo storico Teatro Finocchiaro di via Roma ospitò cabaret, rivista, prosa, café chantant e persino lirica. Riaprì come cinema, dopo un lungo sonno, nel 1998, ma chiuse di nuovo i battenti nel 2004. Dopo dieci anni ritorna alla vita, nella notte di capodanno, per poi avviare un vero e proprio cartellone tra prosa e rivista.

E’ infatti in programma domani sera un “Gran Varietà” di Capodanno, in stile charleston con coreografie, musica anni ‘30, ‘40 e ’50, tra paillettes, pièce di théatre comique, can can e burlesque. degli anni ’30-‘40-‘50, con il travolgente Can Can e suggestivo Bourlesque. La cena è preparata dallo chef Carmelo Criscione del Petit Café Nobel. (Per info: 331.8799115 – 091334569).

Oggi il Teatro Finocchiaro è preso in gestione da un gruppo di giovani artisti raccolti sotto il nome I Bohemiens. Saranno loro a proporre una stagione sin dal 10 gennaio quando Il Finocchiaro aprirà le porte con una visita teatralizzata gratuita che racconterà la storia della sala, dai primi del ‘900 ad oggi.

In futuro, sono previsti spettacoli di Monsieur David (Colorado cafè), stage con Gianluca Guidi, formazione per attori, gruppi jazz e musica anni ’30, ’40 e ’50, cene d’autore, Burlesque e visite guidate mattutine. Inoltre, il teatro entra nel circuito di teatro per bambini non vedenti.

 

News Correlate