Brucia lo Zingaro, evacuato il villaggio Calampiso

Notte all’aperto per i villeggianti, oggi molti hanno deciso di interrompere le vacanze

Domenica di fuoco nella zona di San Vito Lo Capo, ieri, a causa di una seria di imponenti incendi, presumibilmente dolosi, divampati all'interno della riserva naturale orientata dello Zingaro, a Makari e Castelluzzo. Gli incendi non sono stati ancora spenti ma ormai sono sotto controllo anche se la forestale teme che alcuni focolai possano riaccendersi per il forte vento secco di scirocco.
Un incubo soprattutto per gli ospiti del villaggio di Calampiso che ieri pomeriggio è stato evacuato a causa delle fiamme che minacciavano la struttura da diversi fronti. I vacanzieri sono stati ospitati in una scuola elementare di San Vito Lo Capo. Molti hanno preferito dormire all'aperto, nel piazzale della scuola, per sfuggire al caldo africano che c'era all'interno dell'edificio scolastico. In tanti stamani hanno preferito interrompere le vacanze, gli altri sono rientrati nel villaggio.  
Intanto, l
a riserva dello Zingaro rimane chiusa: i vigili del fuoco stanno ancora operando per spegnere l'incendio divampato sabato notte e che si è esteso da Scopello a San Vito Lo Capo.

News Correlate