venerdì, 14 Maggio 2021

Clienti bloccati a Sharm, la precisazione di Agecoturs

Stamattina i 166 passeggeri sono rientrati in Sicilia

Si è conclusa positivamente la vicenda dei 166 siciliani rimasti bloccati a Sharm el Sheikh per due giorni. I passeggeri, che avevano acquistato il pacchetto viaggio di Agecoturs, sono atterrati stamattina all'aeroporto di Palermo.
Settimo Mancino, direttore tecnico del TO palermitano, ha voluto affidare a sicilia.travelnostop.com che da ieri segue costantemente l'evolversi della vicenda, un chiarimento e un ringraziamento alle autorità diplomatiche e all'assessore del Comune di Palermo, Francesco Giambrone.
"Il problema – chiarisce Mancino – ha riguardato un bonifico da noi effettuato con valuta 6 settembre che forse non è stato accreditato in tempo in Egitto e che solo grazie all'interessamento dell'ambasciata è stato riconosciuto valido. Tutto ciò per far luce sulla situazione come si evince anche dagli atti che ho prodotto alle autorità. Possiamo fare qualsiasi errore – aggiunge Mancino – e sicuramente ne facciamo tanti ma in questo lavoro facciamo tanti sacrifici e lo facciamo con tanta passione. Parlo non solo di me ma anche per tutti i miei collaboratori che si fanno in quattro per assicurare delle buone vacanze ai nostri clienti. E anche dopo questa incresciosa vicenda – conclude – cercheremo di dare il massimo perché crediamo nel nostro lavoro".
E a proposito di lavoro, quello di costante aggiornamento sulla vicenda svolto dalla redazione di sicilia.travelnostop.com, è stato premiato dai nostri lettori con una valanga di click alle notizie e dal commento di Corrada Matraxia: "un grazie di cuore alla vostra redazione per aver fornito informazioni aggiornate sulla situazione a Sharm. Su internet avevo trovato solo notizie scarne e poco aggiornate. Ho una figlia e mio genero bloccati li da ieri. Grazie ancora per il vostro contributo e professionalità".

News Correlate