Errori nella segnaletica turistica: è polemica ad Agrigento

Non si placano le polemiche ad Agrigento sulla presenza di errori in alcuni cartelli della segnaletica stradale fatti installare dal distretto turistico. Alcuni riportano la scritta  ‘girgenti’ in minuscolo o l’indicazione per la Basilica dell’Immacolata trasformata in ‘Basilicata’ dell’Immacolata.
Il costo per la fornitura dei cartelli per le 21 città del distretto turistico è costata al Comune oltre 100 mila euro.

“L’appalto complessivo a base d’asta è stato di 325 mila euro circa – spiegano dal Comune – che poi è stato ribassato del 25%. L’appalto prevedeva servizi e forniture. Non soltanto le insegne turistiche direzionali. Fra i servizi, oggetto della gara d’appalto, sono state analizzate oltre 150 strutture pubbliche e private ed è stato valutato il grado di accessibilità. È stato creato – aggiungono – un sito con le indicazioni specifiche sull’accessibilità alle strutture. Un sito internet che è in corso di traduzione in cinque lingue”. Dopo le segnalazioni i cartelli errati sono stati rimossi.

News Correlate