giovedì, 26 Novembre 2020

New look per Castello a mare e Cala, restyling del molo trapezoidale Palermo

L’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia Occidentale (AdSP) ha pubblicato il bando per i lavori di riqualificazione del molo trapezoidale al Porto di Palermo. Il valore della gara di appalto è di quasi 24 milioni e mezzo. Nella zona del molo è presente il parco archeologico del Castello a Mare. Saranno effettuati lavori di ripavimentazione e disvelamento del Castello a Mare. Sarà inoltre realizzati un parco urbano e nove edifici con funzioni aperte al pubblico e destinati ad attività commerciali o ristorative. L’appalto non è suddiviso in lotti, mentre i lavori dureranno 540 giorni. L’apertura delle buste con le offerte avverrà il prossimo 26 novembre.

Si tratta di un progetto ambizioso, che mira a candidare l’area del Porto di Palermo come centro della movida palermitana.  Il bando punta infatti a unire la Cala e il Porto in un unico percorso. Intanto, per dare continuità alla passeggiata sulla Cala, il percorso sarà esteso fino alla parte terminale del molo, in stretta connessione al parco archeologico. Ma c’è anche la valorizzare del Castello a Mare, che sarà trasformato in museo. Nella stessa area nascerà pure un laghetto artificiale (lago urbano), per accentuare il rapporto della città con l’acqua.
Il lavori genereranno spazi capaci di accogliere svariati servizi: dalla nautica alla ristorazione, dai parchi e giardini al tempo libero e allo sport. Sono previste, inoltre, aree parcheggio.
Al termine dei lavori di riqualificazione del molo trapezoidale, vedremo nascere la passeggiata che connette la promenade della Cala all’area del molo; il Parco archeologico, che definisce, all’interno dell’area delimitata dalle vestigia delle mura del castello il sedime dell’originario castello a mare della città; la grande Piazza, terminale della passeggiata, con aiuole circolari, e confinante con il lago urbano città, che borda le mura del castello e la passeggiata.

News Correlate