venerdì, 30 Ottobre 2020

Pozzallo riconquista la Bandiera Blu: in Sicilia nel 2019 ne sventoleranno 7

La Sicilia guadagna una Bandiera Blu e nel 2019 dunque ne potrà vantare 7: la novità di quest’anno è infatti Pozzallo, che era stata esclusa l’anno scorso, e che si va ad aggiungere a Menfi, Santa Teresa di Riva, Tusa, Lipari, Ispica e Marina di Ragusa

“Dopo un anno di purgatorio – commenta il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna – la Bandiera Blu, per la quindicesima volta, sarà esposta nei litorali di Pozzallo. Non è stato facile riconquistarla, ma il lavoro quotidiano e silente di tutta l’amministrazione comunale ha dato i suoi frutti. Pozzallo, il comune pioniere che vanta il maggior numero di riconoscimenti della FEE International per la provincia di Ragusa, da quest’ anno può tornare a fregiarsi dell ‘importante simbolo che attesta sia la balneabilità delle spiagge che la qualità dei servizi offerti. Non si tratta soltanto di aggiungere un bollino decorativo sui manifesti degli eventi organizzati dal comune, ma di diffondere una immagine di qualità, certificata da un organismo internazionale, nella promozione di Pozzallo. Già questo non è poco, ma se si aggiunge l’aspetto del ritorno economico, diretto ed indotto, appare chiara la rilevanza dell’obiettivo raggiunto”.

Complessivamente sono 183 i Comuni rivieraschi italiani che nel 2019 hanno ottenuto la Bandiera Blu, 8 in più rispetto ai 175 dello scorso anno: sono 12 i nuovi ingressi, mentre 4 sono usciti. Le bandiere Blu sono andate anche a 72 approdi turistici, di cui uno anche in Sicilia: Marina del Nettuno, nel messinese. Lo ha reso noto stamani a Roma la Foundation for Environmental Education, l’organizzazione internazionale no-profit, con sede in Danimarca, che ogni anno assegna le Bandiere Blu ai comuni italiani che si affacciano sul mare (ma anche sui laghi) sulla base di 32 criteri: balneabilità delle acque (secondo i dati Arpa), depurazione, raccolta differenziata, aree pedonali, piste ciclabili, servizi in spiaggia, abbattimento delle barriere architettoniche, ricettività alberghiera, educazione ambientale e altro.

News Correlate