mercoledì, 19 Gennaio 2022

Saltano gli eventi per Capodanno tra disdette e crollo prenotazioni

Prima la chiusura delle discoteche, poi il crollo delle prenotazioni anche per i cenoni di Capodanno in hotel e ristoranti che garantivano distanziamento e misure di sicurezza adeguate per la cena e la musica live a seguire. Ma anche tante disdette in tutta la Sicilia per gli eventi organizzati per brindare all’arrivo del nuovo anno dovute al dilagare dei contagi per la nuova variante Omicron che stanno facendo desistere molti dal trascorrere fuori l’ultima serata del 2021.

Ed ecco perchè sono tanti gli imprenditori e gli organizzatori che hanno deciso di annullare gli eventi. Da qui la richiesta di Antonio Ferrante, presidente della direzione regionale del Partito democratico in Sicilia, che chiede di “aiutare gli imprenditori siciliani che non lavoreranno a Capodanno a causa del covid”.

“Parallelamente all’aumento dei contagi assistiamo ad un preoccupante crollo delle prenotazioni per le cene e gli eventi di Capodanno. Comprensibile dal punto di vista dei cittadini, ma che richiede interventi di sostegno a favore degli imprenditori e dei loro dipendenti – sottolinea Antonio Ferrante -. A pochi giorni dal Capodanno le cancellazioni costituiscono non solo una mancata fonte di guadagni, ma anche un danno economico per i tanti che, sulla base delle prenotazioni, avevano già avviato i preparativi. Non è pensabile abbandonare i nostri imprenditori, in un settore vitale per la nostra economia, al proprio destino. Chiediamo quindi – conclude Ferrante – che nella prossima manovra economica regionale venga riconosciuto agli imprenditori un contributo che possa coprire innanzitutto le spese sostenute per gli eventi di capodanno, come anche i mancati guadagni, consapevoli del grave danno che questa terribile pandemia sta causando a un intero settore”.

News Correlate