sabato, 25 Settembre 2021

Scoperta cava abusiva al Parco archeologico di Kamarina

Lavori abusivi di estrazione di inerti nella fascia del litorale dell'antica colonia grecoromana di Kamarina sono stati scoperti dai Carabinieri di Ragusa. L'area posta sotto sequestro rientra nei confini del Parco archeologico di Kamarina, per una superficie irrimediabilmente deturpata di circa 10mila metri quadrati.
Due persone sono state denunciate per furto aggravato, deturpamento di bellezze naturali ed esecuzione di lavori non autorizzati in area d'interesse paesaggistico.
Il terreno, non sottoposto a vincolo totale, è di proprietà della Mediterraneo Villages Spa e doveva essere destinato alla costruzione di un resort della Valtur di Carmelo Patti, l'imprenditore di Castelvetrano ritenuto dalla Dia un prestanome del superlatitante Matteo Messina Denaro.
I guai economici della società (ora in amministrazione controllata) e il procedimento di prevenzione pendente innanzi al Tribunale di Trapani hanno fatto sì che tutta l'area, con diversi immobili ormai in stato d'abbandono, sia ora invasa da rovi e rifiuti.

News Correlate