Un corale abbraccio per l’ultimo saluto a Giuseppe Cassarà

Si sono svolti oggi, presso la chiesa di Sant’Espedito, i funerali di Giuseppe Cassarà, imprenditore e figura di spicco del turismo siciliano. In tanti hanno voluto offrire un ultimo saluto ad un uomo che ha speso la sua vita per migliorare l’immagine dell’Isola in Italia e nel mondo.

Intanto, continuano ad arrivare sulle pagine di travelnostop.com le testimonianze di affetto e solidarietà alla famiglia, che si aggiungono a quelle già pubblicate ieri sul nostro quotidiano a questo link.

Tra questi il commento commosso di Mario Bevacqua: “Per me Peppino era e resterà sempre un fratello da quando, nel 1994 a Milano, mi salvò da infarto fulminante. Quante volte non siamo stati d’accordo, quante volte abbiamo discusso per il bene del turismo, quante volte ci siamo alla fine abbracciati consapevoli entrambi che tentavamo di fare il bene dei nostri colleghi e non solo”.

“Cassarà lascia un vuoto incolmabile nel turismo italiano. Instancabile animatore, anticipatore e protagonista e ha creduto in Palermo”, commenta Manlio Messina, assessore regionale al Turismo.

Commosse anche le parole di Piero Piergiovanni: “Quando nel 1994 mi era stato affidato il compito di Direttore Logistico dei Campionati del Mondo di ciclismo in Sicilia, la prima persona alla quale chiesi la collaborazione, per le sistemazioni alberghiere della ‘Carovana’ fu proprio Cassarà. In lui e nel Suo Staff ho sempre trovato una professionalità di altissimo livello che mi ha permesso di coronare operazioni non sempre facili, con il raggiungimento del successo”.
“Ci lascia Peppino Cassarà figura di primo piano del turismo siciliano, imprenditore e uomo d’altri tempi illuminato rappresentate sindacale di categoria ma soprattutto amico sincero. Giungano alla famiglia le più sentite condoglianze personali e di Confcommercio Sicilia”, aggiunge Francesco Picarella.

Anche Raoul Russo lascia un suo ricordo: “ha fatto tanto per il mondo del turismo in Sicilia, e aveva ancora tanta voglia di dare il suo contributo di idee e cultura dal suo storico ruolo di rappresentante di categoria”.

Ai commenti si aggiungono anche quelli de i vertici dello Skal, Armando Ballarin e Antonio Percario per il quale Cassarà “è stato veramente un grande uomo, come maestro, amico e professionista. Uno stile di vita da prendere ad esempio”.

News Correlate