martedì, 20 Ottobre 2020

Cassarà: convochiamo un tavolo, non rituale, ma vero con gli operatori

“L’aumento dei turisti in Sicilia c’è, ma non do i numeri. Le somme le tiriamo a stagione conclusa. Quel che è certo è che all’appello mancano 3 milioni di turisti. Dove vanno a dormire?”. È la domanda, provocatoria che Giuseppe Cassarà, presidente Federturismo Sicindustria e vice presidente Federturismo Confindustria, ha posto alla platea di partecipanti dell’Open Forum “+ TURISMO in SICILIA, tra affermazione ed aspirazione”, organizzato da Travelnostop.com al Museo Riso a Palermo, in occasione della Giornata Mondiale del Turismo che l’Unwto celebra ogni anno il 27 settembre.

“La parte leggi  – ha sottolineato Cassarà, rivolgendosi direttamente all’Assessore – è arretrata. Solo per fare un esempio, le agenzie di viaggio sono regolate da un regio decreto che risale al 1936. Ma anche la burocrazia non è da meno, ed alcune procedure andrebbero snellite essendo più utile non caricare gli operatori di ulteriori balzelli”. E tornando alla questione sul sommerso, il numero uno di Federturismo, ha sottolineato: “senza il sommerso ci sarebbe un aumento del gettito anche per le pubbliche amministrazioni e contestualmente anche un drastico calo della concorrenza sleale”.

Infine, Cassarà ha lanciato un appello: “convochiamo un tavolo, non rituale, ma vero con gli operatori. Tutta Confindustria, non solo turismo, è a disposizione del governo per contribuire a far fare un ulteriore passo avanti alla Sicilia, perché una speranza alla nostra isola la dobbiamo alimentare”.

Il racconto per immagini della giornata organizzata a Palermo si può vedere sul TravelAlbum.

News Correlate