martedì, 29 Settembre 2020

Ai nastri di partenza un Festino tutto ‘made in Palermo’

La 388esima edizione organizzata a tempo di record grazie a tantissime professionalità palermitane

Sarà una sorta di anno zero, un esperimento realizzato in tempi record, il 388esimo Festino di Santa Rosalia, patrona di Palermo. "E' un piccolo miracolo quello che si sta realizzando – ha detto l'assessore comunale alla Cultura Francesco Giambrone – Quest'anno l'organizzazione del Festino è stata approntata a tempo di record, in circa 40 giorni. Si sta mettendo su uno spettacolo complesso e bellissimo, di grande suggestione, anche grazie alla partecipazione e all'entusiasmo di tantissime professionalità palermitane".
Accanto al programma religioso, infatti, il Festino prevede anche una ricca parte artistica, in cui la fede e lo spettacolo si fondono. Così in occasione del Corteo di sabato 14 luglio, momento clou del programma, sarà il volto di Mimmo Cuticchio a incantare palermitani e turisti recitando un prologo nello stile del ‘cunto' dell'Opera dei pupi.
Sul palco, in asse con l'ingresso della Cattedrale, suonerà l'Orchestra degli allievi del Conservatorio di Palermo e sulle loro  note danzerà un corpo di ballo composto dal rappresentanti delle più note scuole di danza di Palermo. Al termine  dell'esecuzione sul Cassaro, l'orchestra di ottoni comincerà a suonare schierata sul palco nobile. Alle 23.30 si cambia registro con il jazz  made in Palermo dei Joraqu4, il Sergio Munafò Quartet e il Gaetano  Riccobono Quartet.
La prima sosta del Corteo è prevista a piazza Bologni, dove  alcuni giovani allievi delle scuole di danza della città daranno vita ad una coreografia, un Fest Mob, a cui potranno partecipare anche i  cittadini. Giunto ai Quattro Canti, nel buio di piazza Vigliena, comincerà la proiezione di un filmato realizzato con la tecnica del  mapping, che esalta le forme architettoniche fino a farle divenire  protagoniste del racconto.
La voce narrante di Franco Scaldati racconterà un piccolo miracolo della Santa in chiave moderna. Il sindaco Leoluca Orlando sarà sul Carro di Santa Rosalia per renderle il tradizionale  omaggio floreale, mentre giunto a Porta Felice il corteo sarà animato da un gruppo di trenta attori che metterà in scena un saluto alla Santa recitato e mimato, dalle terrazze dei due bastioni.
Il prato del Foro Italico sarà il punto d'arrivo del Corteo: qui il Carro e la statua della Santuzza saranno accolti da un concerto per fuochi d'artificio.
Al termine avrà inizio ‘Festinoval – Musica e Miracoli', lo  show che farà ballare i palermitani e al tempo stesso li emozionerà con il racconto in video di alcune storie di ‘vita miracolosa'. 
Ma quella di quest'anno sarà anche la prima edizione del Festino sul web. Sul sito www.festinodisantarosalia.it e sulla pagina www.facebook.com/388festinosantarosalia ci sono tutte le informazioni, foto, archivio e programma.

News Correlate