Home > Eventi

Dal viaggio in agenzia al turismo esperienziale nel caffè di travelnostop

Eventi

Sono state tre donne  le protagoniste dell’ultimo appuntamento con il web talk “Vieni a prendere un caffè da noi”, registrato nel corso della preview di Travelexo, che si è svolta a Enna la settimana scorsa, in cui si è parlato di vacanze, agenzie di viaggi e turismo esperienziale.

“Dopo due estati difficili – ha esordito Anna Calà, direttore commerciale Top Viaggi – finalmente vediamo una luce magnifica che preannuncia l’inzio di una bellissima stagione che speriamo durerà anni. Finalmente si ricomincia a viaggiare, c’è una gran voglia di fare, registriamo un grande fermento in adv, forse anche più che nel 2019 quando i clienti prenotavano da metà giugno mentre quest’anno hanno prenotato già a maggio. Come Top Viaggi, per questa stagione, ci siamo dedicati alla Grecia, a Sharm, che è ripartito alla grande, e ai viaggi guidati, a cominciare da lisbona con il volo diretto da Catania, e ancora la Turchia, destinazione richiestissima. Ma non ci fermiamo all’estate e stiamo già pensando con grande ottimismo al capodanno, considerando che la sicurezza in viaggio per il cliente che prenota in agenzia è garantita dalla presenza contestuale dell’agente e del tour operator”.

Focus sul turismo esperienziale invece negli interventi di Ylenia Moscuzza, direttore tecnico Empeeria; e Maria Paola La Caria, amministratore Consorzio Togheter.

“Il nostro core business – ha sottolineato Ylenia Moscuzza – sono le esperienze e grazie al progetto Welcome to Italy, nato durante la pandemia, abbiamo incrementato il mercato delle esperienze. Il nostro obiettivo è fare emergere attrattori latenti e poi portarli sul mercato grazie alle grandi Ota internazionali come GetYourGuide, Expedia o Musement. Dopo la pandemia abbiamo assistito a un aumento di richieste su turismo lento, c’è una maggiore consapevolezza nel voler immergersi nella autenticità delle esperienze come quelle proposte da Togheter”.

“Nel nostro Consorzio – ha spiegato Maria Paola La Caria – abbiamo aziende dell’agroalimentare e dell’artigiantao, ma anche guide, copriamo tutta la filie turistica e offriamo la possibilità di vivere un’esperienza di ruralità considerato che siamo all’interno del Geopark Rocca di Cerere, dalla conoscenza dell’asino alla caseificazione del piacentino ennese, alla scoperta dei grani antichi”.


News Correlate