Se la mostra è l’occasione per scoprire i palazzi bombardati a Palermo

E’ Santa Rosalia l’input da cui prendono spunto i 27 artisti le cui opere compongono “Anima Pura. Dialogo tra Sacralità e Contemporaneità”, collettiva che si inaugura il 14 luglio – giorno in cui Palermo celebra il 390° Festino – nei settecenteschi e magnificamente slabbrati Palazzi Costantino e Di Napoli, ai Quattro Canti.
Le opere inedite – pittura, istallazioni site specific, sculture, fotografie, video arte e disegno, direzione artistica di Giacomo Rizzo – dialogheranno con i saloni rovinati dalle bombe del ‘43, dimenticati da un restauro mai avviato per intoppi burocratici. Oggi i palazzi sono di proprietà del mecenate Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona che in precedenza li ha aperti alla città per un solo giorno, il 14 luglio. Quest’anno la collettiva permetterà di scoprire i palazzi per quasi una settimana. La mostra si inaugura il 14 luglio, alle 19, poche ore prima del passaggio del Carro del Festino e resterà aperta sino a sabato 19 luglio. 

News Correlate