domenica, 17 Gennaio 2021

Vanno a ruba i pacchetti per l’Aida al teatro di Siracusa

Il settore turistico e alberghiero di Siracusa e dintorni si sta mobilitando in vista dell'evento del prossimo 12 luglio quando il nuovo allestimento dell'Aida di Giuseppe Verdi inaugurerà per la prima volta un festival di opera lirica al Teatro Greco di Siracusa.
La febbre per il Festival Euro Mediterraneo è scoppiata anche sulla rete: basta andare sui motori di ricerca per rendersi conto della miriade di pacchetti turistici che hotel e tour operator italiani e stranieri hanno predisposto per portare spettatori da tutto il mondo in Sicilia, offrendo, insieme ai biglietti delle recite, pure voli aerei, pernottamenti e ristorazione. Ma questa volta non è un caso.
"La nostra programmazione – ha ammesso Luciano Cupellini, presidente della Fondazione Festival Euro Mediterraneo, che produce in esclusiva la stagione lirica a partire da quest'anno, in collaborazione con la Fondazione Inda – parte da lontano perché nel grande circuito dell'opera lirica i calendari vengono predisposti con molto anticipo se si mira a raggiungere risultati importanti". E infatti lo spettacolo era stato annunciato lo scorso novembre oltre che promosso nelle principali fiere del turismo internazionale.
"Non è sufficiente limitarsi ad annunciare che si metterà in scena un'Aida a Siracusa o una Tosca a Taormina – ha spiegato Cupellini – ma bisogna attirare lo spettatore offrendogli il tris vincente del luogo, del repertorio e del cast. In questo noi abbiamo la fortuna e il privilegio di avere Enrico Castiglione, non solo un grande regista scenografo, ma un nome che in Italia, e soprattutto all'estero, è capace di attrarre flussi turistici, come succede ogni estate a Taormina al Teatro Antico, dove la stagione lirica firmata dal maestro Castiglione è ormai da sette anni un must irrinunciabile per migliaia di appassionati".
Entusiasmo anche da parte di Giuseppe Rosano, presidente dell'associazione Noi Albergatori di Siracusa: "Siamo entusiasti non solo delle tre rappresentazioni di Aida, del gala di danza del 18 luglio e dei concerti dei Carmina Burana il 20 luglio e la Nona di Beethoven il 25 luglio, ma soprattutto del consolidamento di un vero e proprio festival di opera lirica al Teatro Greco che attendevamo da quarant'anni". Tutti gli albergatori di Siracusa hanno acquistato alcuni settori di posti del Teatro Greco, sia per Aida che per le altre serate di spettacolo, offrendo pacchetti turistici ad hoc che stanno andando a ruba.
"L'Aida al Teatro Greco – ha sottolineato Sebastiano Bongiovanni, presidente di Siracusa Turismo – è una sfida entusiasmante, che abbiamo sposato da subito, via via sempre più convinti dell'opportunità eccezionale che stiamo offrendo al nostro territorio. L'interesse per il nuovo allestimento dell'Aida firmato da Enrico Castiglione lo stiamo toccando con mano ogni giorno, dalla quantità di richieste che ci arrivano, dai biglietti che si stanno vendendo in tutta Europa, dai pacchetti turistici in via di esaurimento. Veramente un'ondata positiva che ci voleva proprio in questo momento di grave difficoltà e crisi finanziaria per la Regione Siciliana e per l'intero settore del turismo e dello spettacolo in Sicilia".

News Correlate