martedì, 19 Ottobre 2021

Anche Palermo avrà il suo Ostello Bello, c’è l’ok del Comune

Anche Palermo avrà il suo Ostello Bello. Il Settore Edilizia Privata del Comune ha infatti espresso parere favorevole alla richiesta di Permesso di Costruire avanzata dalla società Neoimmobiliare per la realizzazione di una struttura turistico alberghiera nella zona di Piazza XIII vittime, in particolare all’angolo tra la via Volta e la via Ferraris. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco, Leoluca Orlando: “prosegue l’azione di rigenerazione urbanistica ed edilizia e con essa crescono le condizioni di vivibilità e di attrattivita’ internazionale per diverse fasce di età e tipologie di presenze provenienti da altre realtà”.

“Si conclude positivamente per la nostra città – aggiunge l’assessore all’Edilizia Privata, Vincenzo Di Dio – un percorso che è stato anche a tratti complicato da una differente visione sul piano tecnico e che, anche grazie al chiarimento del Tribunale Amministrativo Regionale, sono contento abbia avuto questo esito. L’intervento consentirà di restaurare un immobile di pregio che ha ospitato agli inizi del ‘900 la prima centrale termoelettrica che ha alimentato la nostra città e consentirà la nascita di un particolare insediamento turistico alberghiero che amplierà l’offerta turistica. Importanti anche le ricadute sul piano occupazionale”. Nella struttura di Palermo saranno a disposizione circa 220 posti letto e verranno impiegate circa 20 unità.

La catena di ostelli fondata nel 2011 da un gruppo di giovani professionisti milanesi ha impiegato il periodo di stop imposto dal Covid lavorando alle nuove aperture. E così dopo l’inaugurazione a giugno delle strutture di Genova e Firenze, ora si aspettano quelle di Roma e Palermo. Ostello Bello può già vantare riconoscimenti a livello internazionale, come il Premio “Miglior catena di ostelli al mondo”, “Miglior ostello italiano” agli Hoscars Awards 2019 di Hostelworld e nel 2017 l’Ambrogino d’Oro, benemerenza civica che il Comune di Milano assegna alle realtà più meritevoli della città.

News Correlate