giovedì, 13 Maggio 2021

Andrea Stancato: dopo gli ospiti in quarantena, apriamo hotel a Taormina

Era balzato agli onori della cronaca perchè nel suo albergo furono trovati i primi turisti positivi al covid-19 a Palermo. Andrea Stancato direttore del Mercure di Palermo però, insieme al suo staff, era riuscito a trasformare la quarantena in un’esperienza indimenticabile per i circa 30 bergamaschi rimasti per giorni bloccati nelle camere dell’hotel. Quindi, quando il lockdown ha paralizzato l’intero Paese a partire dal 9 marzo, ha deciso di non chiudere mai e anzi a luglio con la stessa società ha rilevato un albergo a Taormina.

“Abbiamo rilevato lo Splendid Hotel (ex President) – racconta Stancato a travelnostop.com – che l’anno prossimo diventerà un 4 stelle. Ma già durante questa stagione, nonostante sia un 3 stelle declassato a due stelle per motivi burocratici, abbiamo raggiunto l’85% di occupazione a luglio e il 98% ad agosto, facendo registrare per la maggior parte dei casi una clientela italiana, anche se abbiamo avuto anche ospiti belgi, olandesi e francesi. Quando abbiamo aperto l’albergo di Taormina, la stagione era iniziata e immediatamente è apparso difficile trovare gente del luogo disposta a lavorare. Per questo ho deciso di chiamare i dipendenti dell’hotel di Palermo che erano in cassa integrazione che immediatamente si sono trasferiti a Taormina. In pratica, con il personale di un hotel ne abbiamo gestiti due e senza che nessuno restasse in cassa integrazione”.

Per quanto riguarda le prospettive per il prossimo futuro, Stancato non ha dubbi: “in questo momento non c’è niente che dipenda da noi, l’importante è farsi trovare pronti pur navigando a vista. Di certo c’è che la gente viaggerà, ma lo farà sotto data, quindi scordiamoci qualunque tipo di programmazione. Anche gli stranieri, mi aspetto, che torneranno già da questa stagione invernale”.

News Correlate