giovedì, 26 Novembre 2020

Le 4 associazioni di categoria fanno rete in nome di See Sicily

“Federturismo Sicindustria, Fiavet Confcommercio, Assoviaggi Confesercenti e Maavi hanno avviato un rinnovato spirito di collaborazione interassociativo per meglio assistere la categoria e nel contempo fornire un supporto di collaborazione al team amministrativo guidato da Lucia Di Fatta che, al pari dell’Assessore Manlio Messina, vogliamo ringraziare per il qualificato impegno profuso per il conseguimento del progetto See Sicily e per il reperimento dei fondi necessari per la sua realizzazione”. Lo ha detto Toti Piscopo, nella sua qualità di presidente della Sezione Turismo e Nautica di Confindustria Palermo anche a nome di Federturismo Sicindustria, aprendo i lavori del meeting online tra l’assessore Manlio Messina e le adv e i TO delle 4 associazioni di categoria.

“Non era scontato che l’operazione See Sicily arrivasse in porto – ha aggiunto Piscopo – e se è successo è soprattutto grazie alla grande capacità burocratica e amministrativa dei vertici dell’assessorato. Il progetto è una buona opportunità per il comparto turistico siciliano perchè questi voucher potranno mettere alla prova la capacità imprenditoriale che non sia solo del singolo ma anche di tutta la categoria. In particolare la capacità di essere creativi, propositivi e allo stesso tempo collaborativi. Credo anche che sia anche un processo di crescita professionale. Cogliere questa opportunità dipende da ognuno di noi e dalla volontà di voler cambiare pagina perchè, ahimè, sono fermamente convinto che nulla sarà più come prima, nemmeno nel mercato turistico”.

“Ci sentiamo responsabili della buona riuscita del progetto – ha aggiunto Giuseppe Ciminnisi presidente Fiavet – e come vedete siamo riusciti a fare sinergia tra le 4 federazioni più rappresentative. Oggi ci rendiamo disponibili a dare man forte allo straordinario lavoro portato a termine dall’assessorato”.  

Salvo Basile per Confesercenti Sicilia ha ribadito come “l’intervento sia stato fortemente voluto con intento di superare le difficoltà attuali imposte dall’emergenza pandemica per portare avanti un discorso complessivo ma anche per sdoganare problemi cristallizzati e regolamenti vecchi per tempo e data”. 

Anche Damiano Vindigni, coordinatore di Mavi, ha sottolineato “la disponibilità a fare squadra da parte dei colleghi per dare a tutti l’opportunità di partecipare a SeeSicily che credo sia uno dei progetto più lineari e importanti per quanto riguarda l’intermediazione”. “Si tratta però – ha sottolineato – non di un ristoro ma di un’opportunità lavorativa che credo sia ancora più importante per il futuro prossimo e credo che questa debba essere la prima visione di un cambiamento del turismo che si sta evolvendo in maniera rapida e veloce nella fase post covid. Mi auguro anche che questa occasione sia l’incipit di una nuova unità tra tutte le varie tipologie di categorie dell’intermediazione e del ricettivo e di tanto altro”.

News Correlate