mercoledì, 3 Marzo 2021

Pappalardo: Vie dei tesori nel calendario dei grandi eventi della Regione

“Tra oggi e domani firmeremo  il decreto che farà entrate Le Vie dei Tesori nel cartellone dei grandi eventi della Regione siciliana”. Lo ha annunciato l’assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo, oggi durante la conferenza stampa di bilancio del festival nel carcere dell’Ucciardone. “Magari tutti gli investimenti che fa la Regione avessero questo ritorno in termini di numeri e di capacità attrattiva nel coinvolgere migliaia di visitatori e turisti”, ha aggiunto l’assessore Pappalardo.

E in effetti anche quest’anno il festival traccia un bilancio con numeri importanti: 365 mila visitatori in Sicilia, con una ricaduta economica sulla sola Palermo di oltre tre milioni e mezzo di euro in termini di spesa turistica tra viaggi, alberghi e shopping, secondo le stime dell’Osservatorio turistico delle isole europee che da anni studia il festival; e un tasso di gradimento del pubblico del 95%.

Palermo, nei 5 week-end, ha fatto registrare 265 mila visitatori in 130 siti in città – nonostante l’ultimo sia stato in parte rovinato dai nubifragi e dall’allerta meteo rosso con una perdita stimata in termini di visitatori, tra le dieci e le quindicimila presenze – cui si aggiungono i partecipanti alle passeggiate, ai laboratori (oltre 2mila bambini) e agli spettacoli.

(FOTO PETYX PALERMO) Le vie dei Tesori: code a piazza pretoria

A queste cifre vanno sommati i partecipanti alla Notte Bianca dell’Unesco (12.700 visitatori), le 16.150 presenze di Catania e le 70.765 nei tre week-end di settembre nelle altre otto città siciliane.  Inoltre, sono stati 3 mila i visitatori che hanno scoperto palazzi storici e gallerie private dell’Itinerario Contemporaneo con lunghe code per accedere alle mostre e ai luoghi interessati; ed ancora quasi 5 mila partecipanti alle passeggiate, guidate da storici, botanici, giornalisti; e al Festival Kids, manifestazione nella manifestazione, tra gazebo, laboratori e luoghi aperti e pensati e dedicati alle famiglie.

Primo per visitatori, 7.834 visitatori, il rifugio antiaereo di piazza Pretoria, aperto già da due anni. Al secondo posto lo storico aeroporto di Boccadifalco, una delle grandi novità di quest’anno, terzo Palazzo Alliata di Villafranca con i suoi splendidi saloni e 6.288 visitatori.

News Correlate