mercoledì, 27 Ottobre 2021

A Sambuca debutta ‘Impalcatura’ di Sergio Roveri

“Impalcatura”, il testo teatrale dell’italo-brasiliano Sergio Roveri, darà l’avvio, venerdì 25 novembre alla stagione di un piccolo teatro al centro della Sicilia: L’Idea di Sambuca, presieduto da Costanza Amodeo con la direzione artistica di Toti Ferlita. Lo spettacolo, prodotto da Blue Teatro, è una prima nazionale con il patrocinio dall’Ambasciata del Brasile e la regia di Emanuela Giordano.

Si racconta la storia di due lavavetri, sospesi sul nulla, che lavorano fuori da un grattacielo di una grande città, in Brasile come in qualsiasi altra parte del mondo. Emanuela Giordano ha curato anche l’adattamento e la traduzione in napoletano, lingua ritenuta per musicalità la più adatta a riproporre l’originale.

“E’ un testo – ha spiegato la regista – che parla dell’assenza del lavoro, dell’assenza di punti di riferimento, per questi due derelitti, che non hanno strumenti di difesa, che stanno per ore ad altezze vertiginose e osservano la vita degli altri, piano per piano, ora con invidia, ora con rabbia, ora con rassegnazione. Ma nessuno vede loro. Sono uomini che temono di perdere il lavoro, e sono invisibili. Il grattacielo è simbolo dei centri di potere, di banche, di uffici dove viene gestita la vita degli altri mentre i protagonisti stanno a guardare”. In scena Giuseppe Gaudino e Vincenzo D’Amato, nei panni di Claudio e Vincenzo, l’uno più rancoroso dell’altro e perennemente preoccupati per un’esistenza precaria, sia dal punto di vista fisico che da quello etico.

News Correlate