mercoledì, 30 Settembre 2020

Caltagirone fa squadra con entroterra per sviluppo turistico

In vista incontri con gli operatori in vista del natale e un educational il 10 dicembre

Caltagirone punta a fare squadra con alcune eccellenze del entroterra siciliano, come Enna, Piazza Armerina e Aidone e il Val di Noto, per spingere l'acceleratore sullo sviluppo turistico. "Il nostro obiettivo – spiega l'assessore al Turismo e vicesindaco, Bruno Rampulla – è di unire localmente le forze, mettendo sempre di più insieme, come avvenuto con recenti conferenze di servizio, le diverse realtà, dall'assessorato ai Beni culturali e Turismo, all'Ufficio regionale Turismo, al Museo regionale della ceramica, alla Diocesi, ai Musei civici e alle scuole, che a vario titolo possono dare il proprio significativo contributo".
Tra i programmi a brevissima scadenza, la costituzione di un unico ufficio del Turismo con location a piano terra del Palazzo Libertini, incontri con gli operatori in vista del Natale e un educational tour organizzato al municipio per il prossimo 10 dicembre. "Puntiamo – osserva il vicesindaco – a mettere a punto insieme a guide professioniste, i percorsi turistici con cui meglio valorizzare Caltagirone, da quello sturziano, a quello dei musei, sino all'itinerario enogastronomico, che comprende anche la frazione di Santo Pietro".

News Correlate