giovedì, 25 Febbraio 2021

Dalla Russia 20 TO per scoprire la provincia etnea

Visite guidate per sondare anche la qualità dell’offerta ricettiva

Sono interessati soprattutto al mare, cercano soluzioni che coniughino natura e arte, prediligono hotel a 3 e 4 stelle ma non disdegnano resort di lusso ed extra lusso per clienti di categoria superiore, i cosiddetti vip. Fino al 22 giugno venti tour operator russi verificheranno sul campo non solo la bontà dell’offerta siciliana legata a specifici target d’interesse, ma soprattutto la qualità dell’accoglienza insieme all’organizzazione dei servizi primari. Organizzato da Sviluppo Mezzogiorno, l’educational tour è il risultato degli incontri e delle relazioni tessute nei mesi scorsi dal direttore nazionale del sodalizio, Franz Cannizzo, in occasione della 14ª edizione della fiera turistica “Moscow International Travel & Tourism Exhibitions” (Mitt). Intenso il programma dell’educational tour, con visite guidate nei luoghi di maggior attrazione turistica, in virtù di un programma mirato che tende ad esaltare le specificità e le eccellenze delle province siciliane,con particolare riferimento a quella etnea. “I nostri operatori – spiega Cannizzo – hanno un’occasione straordinaria per accorciare le distanze con la Russia e attrarre nuovi flussi turistici, anche in considerazione dei recenti collegamenti aerei diretti tra Catania ed alcune città della Federazione”. L’educational si chiuderà venerdì 22 con un inedito tour sulla costa Ionica, a bordo di alcune imbarcazioni, tra le bellezze della Timpa.

News Correlate