domenica, 15 dicembre 2019

L’Orecchio di Dioniso tra le grotte più spettacolari del mondo

L’Orecchio di Dioniso, a Siracusa, campeggia nella lista di oltre 20 grotte del mondo che si distinguono per la loro particolare bellezza e unicità. È quanto emerso da un sondaggio condotto dal motore di ricerca di voli e hotel Jetcost.it per la sua nuova sezione Esplora, che consente di trovare le migliori destinazioni in base a diversi criteri importanti per l’utente come musei, architettura, grotte, castelli, spiagge, escursioni, safari.

L’Orecchio di Dioniso in origine era un’antica cava di cavalcare; a dargli il nome fu Caravaggio durante la sua visita nella Regione agli inizi del 1600 per la forma simile a quella di un orecchio umano e la sua acustica perfetta che permette di amplificare anche i suoni più deboli. Ma c’è anche una leggenda, secondo cui il famoso tiranno Dioniso aveva costruito questa grotta come prigione dove rinchiudere i suoi accesi oppositori per origliare attraverso una piccola fessura quello che dicevano, amplificato dall’eco. Fu così che riuscì a sventare parecchi complotti. Alcuni studiosi pensano inoltre che l’Orecchio servisse per creare degli effetti speciali nel teatro greco situato proprio accanto. La piccola fessura, infatti, è dietro agli spalti e probabilmente durante gli spettacoli veniva usata da un coro che cantando dalla grotta faceva arrivare la voce alle spalle del pubblico, cogliendolo di sorpresa. Al di là di suggestioni e leggende, vale la pena sapere che la forma della grotta è dovuta al fatto che lo scavo è iniziato dall’alto, seguendo il piano inferiore di un acquedotto serpentino che si allargava sempre più in profondità avendo trovato una roccia di ottima qualità. È lunga 65 metri, alta 23 metri e larga. tra i 5 e gli 11 metri circa.

Oltre all’Orecchio di Dioniso ci sono anche altre due italiane, le grotte di Castellana in Puglia e la Grotta Azzurra a Capri; tutte e tre occupano posti di rilievo in questa speciale selezione che annovera siti anche in altri paesi europei come Portogallo e Spagna, ma anche grotte di Messico, Cina, Stati Uniti e Nuova Zelanda, solo per citarne alcune. Secondo i dati ricavati dall’indagine, un numero elevato di turisti (38%) sceglie le proprie destinazioni di vacanza proprio in base alla presenza di grotte e altri elementi della natura che possono visitare.

Questo l’elenco delle grotte scelte dagli utenti del sondaggio:

Grotte del ghiacciaio islandese di Vatnajökull (Islanda)

Grotta di Er Wang Dong (Cina)

Grotte di Mira de Aire (Portogallo)

Grotte di marmo (Cile)

Grotte di Valporquero (Spagna)

Grotta Kyaut Sae (Myanmar)

Grotte del ghiacciaio Mendenhall in Alaska

Grotta di El Soplao (Spagna)

Grotte delle lucciole a Waitomo (Nuova Zelanda)

Grotta di Algar do Carvão (Portogallo)

Grotta dei cristalli giganti (Messico)

Grotte di Batu (Malesia)

Grotta di Benagil (Portogallo)

Grotte del Drach (Spagna)

Caverna di Tham Lod (Thailandia)

Grotta Son Doong (Vietnam)

Grotta del vulcano Muntovsky (Russia)

Grotta Ellison (Usa)

Grotta di Nerjia (Spagna)

News Correlate