lunedì, 28 Settembre 2020

Pesce fritto, mare e musica: San Vito svela la sua costa

Dal 31 agosto al 2 settembre “Baglio, olio e mare” a Baia Santa Margherita, Castelluzzo e Macari

Le specialità di pesce locale fritte in una maxi padella, l'olio dal sapore unico e un territorio ancora incontaminato e tutto da scoprire. Sono gli ingredienti di "Baglio, olio e mare", la rassegna nata per fare scoprire i colori e i sapori della costa che si snoda lungo Baia Santa Margherita, Castelluzzo e Macari, a pochi chilometri da San Vito Lo Capo, la cui seconda edizione si svolgerà da venerdì 31 agosto a domenica 2 settembre. 
"Dopo il successo dello scorso anno – sottolinea Matteo Rizzo, sindaco di San Vito lo Capo – abbiamo ritenuto necessario riproporre a visitatori e turisti questo appuntamento che punta i riflettori su alcuni dei migliori prodotti gastronomici locali e che nasce per fare scoprire un tratto di costa ancora incontaminato".
Momento centrale saranno le degustazioni di pesce: totano, gamberi, sarde, maccarruneddu e alici verranno fritti in una maxi padella di tre metri di diametro. Durante l'ora di pranzo, dalle 12 alle 15, le degustazioni saranno offerte in riva al mare, presso Baia Santa Margherita, dove si potrà assistere alla frittura del pesce. La sera, invece, dalle 20 alle 24, le degustazioni saranno a Castelluzzo.
Durante la tre giorni il pubblico potrà anche partecipare alle Officine sensoriali, degustazioni guidate di olio, e a momenti di approfondimento con il convegno "Olio di Castelluzzo, le ricchezze di una cultivar d'eccellenza". La sera, infine, spazio alla musica dal vivo e al divertimento. In piazza Castelluzzo, alle 21.30, venerdì saranno protagoniste le note dei Murra, mentre sabato il cabaret di Francesco Rizzuto. Domenica si chiude alle 20.30 con il concerto di Diego Riggi e la sua band.

News Correlate