Siracusa, il Comune rinuncerà alla tassa di soggiorno per il 2020

 

Nell’ambito delle iniziative adottate per andare incontro al sistema produttivo locale, l’amministrazione comunale di Siracusa ha deciso di non far riscuotere per tutto il 2020 la tassa di soggiorno versata dagli ospiti delle strutture ricettive.

In pratica le casse del Comune dovranno fare a meno di circa due milioni di euro inseriti nel bilancio di previsione ma che difficilmente sarebbero stati incassati dall’ente vista l’emergenza sanitaria. Inoltre, il versamento dell’imposta incassata da gennaio a marzo di quest’anno potrà avvenire nel 2021.

In quanto provvedimento di natura finanziaria, la sua entrata in vigore avverrà dopo il consenso del commissario straordinario, che svolge le funzioni del consiglio comunale, al quale l’Amministrazione ha subito inoltrato la proposta per l’approvazione finale.

News Correlate