giovedì, 23 gennaio 2020

Siracusa, nei siti turistici in bus a prezzi fissi e trasparenti

Bono: siamo i primi ad inaugurare sistema di trasporto integrato per turisti

"Siracusa Provincia Aperta" è in nome del nuovo servizio inedito di mobilità turistica su prenotazione, con costi prefissati e chiari per chilometro, istituito dalla Provincia. "Siamo la prima provincia ad inaugurare questo sistema di servizi integrati per facilitare i turisti a raggiungere i siti culturali, paesaggistici e ambientali più interessanti del nostro territorio, partendo non solo dalla città capoluogo – ha annunciato il presidente della Provincia Nicola Bono nel corso della presentazione agli operatori turistici e ai giornalisti – da oggi, infatti, Cava Grande, Vendicari, Palazzolo Barocca, Akrai, la Valle dell'Anapo, Pantalica, Noto Antica, la Villa del Tellaro, Thapsos, Leontinoi possono essere raggiunti con facilità. Dopo un anno di lavoro, abbiamo realizzato quest'idea, in sinergia con gli operatori turistici e i noleggiatori dell'autotrasporto pubblico. Si è stabilito un costo a chilometro orario che poi basta moltiplicare per ciascuna delle destinazioni che si vogliono raggiungere per la definizione trasparente del costo del servizio che i turisti devono pagare". A disposizione dei turisti ci sono sia taxi che pulmini da 8 sino a 55 posti con autista. Il servizio verrà pubblicizzato tramite manifesti, sul web e in appositi "totem" nelle agenzie di viaggio della provincia con le quali qualche settimana addietro è stato sottoscritto un apposito protocollo di intesa, oltre agli info-point dell'aeroporto di Catania, Ortigia e Noto.
Oltre al nuovo servizio sono stati presentati anche il Calendario unico 2011 degli eventi in provincia e la nuova Carta Turistica della provincia di Siracusa.

 

News Correlate