lunedì, 18 Gennaio 2021

Strano: aviosuperficie sull’Etna e legge su montagna

I progetti che l’assessore ha illustrato nella sua visita a Nicolosi

L’assessore regionale al turismo Nino Strano punta molto sull’Etna per lo sviluppo del turismo in quella zona della Sicilia. E ha già in mente una serie di progetti, che riguardano trasporti e promozione, che ha presentato a operatori e amministratori locali del comprensorio nel corso di una visita agli impianti turistici dell’Etna. “Stiamo già lavorando per avere autorizzata un’aviosuperficie sull’Etna, ma anche per i collegamenti con la metropolitana leggera. Interverremo nella promozione, vogliamo portare il nostro vulcano nelle borse del turismo, ma pensiamo anche di coinvolgere il sito all’interno del Circuito del Mito che stiamo predisponendo. Penso, ad esempio, alla suggestione del concerto di un’orchestra all’interno di un conetto vulcanico spento”. A Nicolosi, l’assessore è stato ricevuto dal sindaco Antonino Borzì e dal primo cittadino di Linguaglossa, Rosa Maria Vecchio, che hanno chiesto soprattutto interventi infrastrutturali, sia per gli impianti sciistici che nella viabilità. “Faccio mia la proposta del sindaco Borzì – ha aggiunto Strano – che ha ricordato come la Sicilia non abbia una legge sulla montagna, e assumo l’impegno di una iniziativa legislativa ad hoc per adeguare la legislazione regionale”. Quindi è stato deciso di convocare una conferenza di servizi con tutti gli enti interessati, per studiare un meccanismo di mobilità integrata che possa velocizzare i tempi di percorrenza verso la prima stazione naturalistica ed escursionistica della Sicilia per numero di visitatori.

News Correlate