mercoledì, 28 Febbraio 2024

Taormina fa sul serio per raggiungere obiettivo Bandiera Blu

E’ la Bandiera Blu il prossimo obiettivo del Comune di Taormina guidato da Cateno De Luca. Secondo quanto scrive ilsicilia.it, la Giunta ha infatti deliberato un atto di indirizzo che mira a far sì che la Perla dello Ionio possa ambire al “bollino blu” che viene assegnato ogni anno dalla Fee alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità, relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto, tenendo in considerazione ad esempio la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici. Si è deciso di puntare, in particolare, sulla spiaggia di Mazzeo.

“Sin dal proprio insediamento – evidenzia la Giunta De Luca – questa Amministrazione ha inteso realizzare un’azione di programmazione e sviluppo della tutela ambientale, anche con particolare riferimento ai servizi balneari, ed ai servizi complementari, per ottenere la Bandiera Blu. Tale riconoscimento è importante anche per fare promozione dal punto di vista turistico e ambientale, costituendo un prestigioso volano per il turismo, con significative ricadute economiche per le strutture turistiche presenti sul territorio”.

De Luca dunque avvia l’iter per la Bandiera Blu a Taormina, nel tentativo di replicare l’esito positivo che l’iniziativa ha avuto quando era sindaco di Santa Teresa di Riva. In seguito la stessa procedura era stata pure avviata a Messina, con un progetto pilota per le aree di Capo Peloro e Santa Margherita, che però non aveva ottenuto il risultato sperato.

La delibera arriva dopo un altro atto di indirizzo. allora chiamato “Aspettando la Bandiera Blu”, disposto da De Luca a 17 giugno, due settimane dopo il successo alle elezioni. “Un ulteriore passo verso la valorizzazione delle nostre spiagge, in linea con la scelta amministrativa che ha già portato miglioramenti significativi – spiega De Luca – non sappiamo se ci riusciremo, in genere al primo tentativo è difficile, ma abbiamo iniziato il progetto già in estate e ci stiamo tentando e stiamo tentando. Partiamo dall’arenile di Mazzeo per creare un modello al quale la città non ha mai partecipato, per avere una spiaggia all’altezza del brand Taormina”.

News Correlate