giovedì, 23 gennaio 2020

Fs chiude stazione Siracusa di notte, disagi per pax da Roma

Interrogazione di Vinciullo alla Regione: in Sicilia si continua con la politica dei tagli

Dalle 22.30 fino alle 4.50 del giorno dopo la stazione di Siracusa deve restare chiusa. L'ultima disposizione di Rfi sorprende e lascia a bocca aperta perché risulta inspiegabile e in più perché comporta un danno alla città e ai turisti. Lo ha denunciato, con una interrogazione parlamentare indirizzata al governo regionale, il parlamentare regionale del Pdl, Vincenzo Vinciullo.
"Solo per citare un esempio – ha spiegato – il treno proveniente da Roma che giornalmente dovrebbe arrivare a Siracusa dopo le 22.30, a causa della chiusura, sarà costretto a fermarsi a Catania, obbligando i i passeggeri diretti nella città aretusea ad un servizio di pullman, scelta non certo comoda e pratica, dopo oltre 8 ore di treno. Inoltre questa decisione – ha continuato Vinciullo – sorprende ancor di più poiché, mentre nel resto d'Italia le Ferrovie dello Stato, nel periodo estivo, aumentano i servizi e le tratte, in Sicilia continuano nella politica dei tagli indiscriminati, mettendo, tra l'altro, in crisi proprio il settore turistico". Vinciullo ha chiesto alla Regione "d'incontrare, urgentemente, i vertici nazionali e regionale di Rfi per comprendere e contrastare questo tipo di scelte aziendali".

News Correlate