lunedì, 20 Maggio 2024

Caro-voli, Schifani: governo riconosce la nostra battaglia

Stop agli algoritmi che alzano i prezzi per le rotte nazionali da e per la Sicilia durante un periodo di picco di domanda e se il prezzo di vendita del biglietto è del 200% superiore alla tariffa media del volo. Inoltre è vietato fissare le tariffe in base alla profilazione web o al modello di dispositivo usato. Questa la novità per combattere il caro-voli decisa dal governo Meloni e contenuta nel decreto omnibus appena approvato dal consiglio dei ministri.

Un provvedimento che soddisfa il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani. “Da mesi ormai stiamo portando avanti la nostra battaglia contro il caro voli. Non possiamo che considerare, dunque, l’intervento del Consiglio dei ministri, da noi più volte sollecitato, un importante passo avanti per garantire ai siciliani, e ai viaggiatori in generale, il diritto a raggiungere l’Isola senza dover pagare cifre elevatissime. Apprezziamo la sensibilità dimostrata dal governo nazionale per una problematica che penalizza fortemente i siciliani e il settore turistico dell’Isola. Dopo le nostre denunce all’Antitrust, gli esposti alla magistratura e alla luce di questo nuovo provvedimento, spero che adesso anche i singoli vettori dimostrino responsabilità abbassando i prezzi. Continueremo senza sosta a lavorare, nell’interesse dei siciliani, come abbiamo fatto in questi mesi raggiungendo traguardi significativi come l’introduzione di un terzo vettore sulle tratte Catania-Milano e Palermo-Roma”, ha concluso Schifani.

News Correlate