giovedì, 29 Ottobre 2020

Palermo, il treno per l’aeroporto tornerà sui binari dopo l’estate

Non ripartirà neanche a giugno ma forse solo a settembre il treno che collegava Palermo all’aeroporto di Punta Raisi. La Sis, il consorzio di imprese che cura i lavori, ha minacciato di licenziare tutti gli operai perché chiede a Rfi un ulteriore assegno da 100 milioni di euro per “costi sopraggiunti in corso d’opera”. Rfi ha detto no, spingendo per completare almeno la tratta che va da via La Malfa all’aeroporto Falcone e Borsellino per far ripartire il treno veloce, come si legge su repubblica.it.

Nel frattempo la Sis ha chiesto un accertamento tecnico al tribunale di Palermo, che dovrà stabilire se la cifra sui costi aggiuntivi è corretta.

Intanto l’assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Pistorio ha posto un ultimatum alla Sis per la tratta La Malfa-Punta Raisi “che dovrà essere consegnata entro fine settembre, pena la rescissione del contratto”.

 

News Correlate