sabato, 5 Dicembre 2020

Taglio treni, Lombardo: da governo attendiano segnale forte

Intanto venerdì prossimo l’assessore Russo inconterà il direttore delle Risorse umane di Fs

Incontro a Palazzo d'Orleans tra il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, i segretari della Cisl e della Fit Cisl e una rappresentanza dei lavoratori della Servirail di Messina, per affrontare il tema della soppressione, da parte di Fs, dei treni notte e dei treni a lunga percorrenza da e per la Sicilia. Sindacati e lavoratori hanno consegnato a Lombardo una petizione contenente oltre 10 mila firme raccolte a Messina per chiedere il ripristino dei treni notte e dei treni a lunga percorrenza.
"Siamo al fianco dei lavoratori – ha detto Lombardo – e intendiamo perseverare nel porre all'attenzione del governo nazionale la situazione determinatasi in Sicilia per effetto delle scelte operate dalle Ferrovie. Il meridione e la Sicilia non possono continuare ad essere penalizzati, occorre che sia garantita la continuità territoriale. Dopo le assicurazioni ricevute nel corso degli incontri romani, avuti a cavallo delle festività natalizie, dall'esecutivo nazionale – ha proseguito Lombardo – ci aspettiamo un segnale forte, che possa porre rimedio ai pesanti contraccolpi patiti da lavoratori, viaggiatori e pendolari". Venerdì prossimo sull'argomento è già previsto un incontro nei locali dell'assessorato regionale alle Infrastrutture fra l'assessore Pier Carmelo Russo ed il direttore delle Risorse umane di Fs.

 

News Correlate