Treno Barocco, c’è l’intesa per ripartire in primavera

La novità più importante è che si partirà una domenica da Siracusa e una da Ragusa

Tornerà a correre sui binari siciliani già dalla prossima primavera il "treno barocco". I presidenti della province di Ragusa e Siracusa Franco Antoci e Nicola Bono hanno raggiunto un'intesa con Trenitalia, insieme all'assessorato regionale alle Infrastrutture, per riproporre dal 27 marzo 2011 al 23 ottobre 2011 il viaggio in treno nei comuni di Siracusa, Noto, Scicli, Modica e Ragusa. La principale novità è l'alternanza delle partenze, non più solo da Siracusa, ma anche dal capoluogo ibleo. Con questa decisione si favorirà l'attrazione del "treno barocco" sul mercato, nelle principali fiere turistiche nazionali ed internazionali dove sarà presente il sud-est siciliano. Nei prossimi giorni Antoci e Bono promuoveranno una riunione con i sindaci delle città interessate e con Trenitalia per definire i dettagli operativi dell'iniziativa.
"Con quest'accordo – dice Antoci – siamo riusciti nell'intento di istituzionalizzare un'iniziativa accolta positivamente dal territorio e apprezzata dai turisti. La scelta poi dell'alternanza Siracusa-Ragusa, consentirà una piena conoscenza dei due capoluoghi, oltre ad essere un ulteriore tassello nell'azione di promozione e valorizzazione del territorio ibleo sul piano dello sviluppo turistico". 

News Correlate