giovedì, 5 Agosto 2021

Vertice al ministero su tratte isole minori, la Sicilia si apre al mercato

La Sicilia si adegua a leggi e regolamenti comunitari sui collegamenti marittimi con le isole minori. Dopo anni di scontri e contrasti si sono ritrovati attorno al tavolo i rappresentanti del ministero dei Trasporti, l’assessore regionale ai Trasporti Giovanni Pizzo, gli armatori e i sindaci delle isole minori e si è deciso di rivedere gli estimi navali.

Il costo delle corse saranno adeguate ai regolamenti e sarà così possibile fare entrare nuove compagnie per garantire i collegamenti con Lampedusa, Linosa, Pantelleria, le Eolie e Ustica. 

“Si apre insomma al mercato il servizio azzerando tutti i contenziosi con il passato – spiega l’assessore Pizzo – In questo modo si potrà pianificarlo per i prossimi anni. La nuova variazione degli estimi è un passo fondamentale per potere affidare i nuovi collegamenti veloci integrativi con le isole minori”. Soddisfatti i sindaci presenti. Alla luce dei nuovi estimi navali rivisti la gara per l’affidamento dei collegamenti sarà fatta dalla Regione e non più dal ministero. Per siglare l’accordo l’appuntamento è per venerdì prossimo.

News Correlate