lunedì, 30 Novembre 2020

A Messina gli studenti fanno da cicerone ai crocieristi

Il Comune lancia il servizio “Host&Hostess” con l’Istituto tecnico-economico Jaci

Saranno gli studenti ad accogliere le migliaia di crocieristi in arrivo a Messina. Il Comune ha infatti firmato un accordo con l'Istituto tecnico-economico Jaci per lanciare il servizio "Host&Hostess" grazie al quale i giovani 'ciceroni' forniranno informazioni sui principali monumenti, sul folklore, sui prodotti tipici e sugli appuntamenti in programma in città. Anche accompagnando i crocieristi, con mezzi messi a disposizione a titolo gratuito da palazzo Zanca, in mini itinerari.
"Spero che questo esperimento – ha commentato il sindaco, Giuseppe Buzzanca – possa essere ripetuto con altre scuole. L'accordo ha una duplice finalità: migliorare l'immagine della città ed offrire una concreta occasione agli studenti di acquisire conoscenze e professionalità da spendere per il futuro".
La base da cui partire è il boom del turismo crocieristico di cui gode al momento Messina e la sua provincia. 497mila i crocieristi attesi entro fine anno, con la prospettiva di crescita ulteriore nel 2012 e con segnali importanti che arrivano anche dalle compagnie. Tra queste Royal Caribbean, che per il 2012 ha 'promosso'il porto messinese come tappa d'imbarco per alcune navi della sua flotta. "Gli operatori gradiscono molto la nostra 'discrezione' – spiega Buzzanca -. Il territorio non deve entrare in concorrenza con i pacchetti offerti dalle aziende, altrimenti queste stesse potrebbero scegliere altre mete. Dobbiamo saper accogliere e garantire sicurezza al crocierista che decide di visitare la città autonomamente".

News Correlate