giovedì, 24 Settembre 2020

Anche Siracusa si apre al cicloturismo con progetto Sibit

Bono: da soli non riusciamo a ottenere grandi numeri, serve strategia di sviluppo

Il progetto Sibit che punta a sviluppare il cicloturismo in Sicilia, in particolare in 4 province, e sull'isola di Malta, sbarca ufficialmente anche a Siracusa. I dettagli  del piano che prevede l'organizzazione di circuiti turistici integrati tra le due isole attraverso i Bike Hotels, strutture che offrono ai ciclisti attrezzature e servizi specializzati, sono stati presentato dalla Provincia Regionale di Siracusa.
"Il nostro territorio ha elementi di eccellenza – ha sottolineato il presidente della Provincia di Siracusa, Nicola Bono – ma da soli non bastano a determinare uno sviluppo diffuso capace di intercettare i grandi flussi turistici. E' necessario quindi costruire una strategia di sviluppo. Ciò vuol dire lavorare per costruire una rete di attuatori culturali e realizzare servizi innovativi per i turisti. Quando parliamo di Sibit e di Bike-Hotel ci inseriamo perfettamente negli sforzi per sviluppare il turismo alternativo. Bisogna tenere conto che la nostra provincia ha ottenuto un piccolo aumento di arrivi turistici che costituisce un risultato eccezionale rispetto ai forti cali registrati dagli altri centri siciliani. La nostra strategia però deve essere non solo di aumentare i flussi, ma anche i pernottamenti attraverso la fornitura di tutti quegli elementi perché incrementi la sua permanenza nel nostro territorio".

News Correlate