martedì, 22 Giugno 2021

Un’archeologa al Turismo: si stringe il cerchio su Maria Rita Sgarlata

Quasi certo il sostituto di Battiato, Presti invece sembra restio a subentrare a Zichichi

Si fanno sempre più insistenti le voci che danno l'archeologa Maria Rita Sgarlata a ricoprire il ruolo di assessore al Turismo della Giunta Crocetta. La poltrona occupata fino a tre giorni fa dal cantautore catanese Franco Battiato è ancora vacante ma nelle prossime ore si attende l'ufficializzazione. Anche se Sgarlata non si sbottona ancora. "Sono contentissima per l'attestato di stima che mi ha riservato il presidente". E ancora: "Scioglieremo la riserve insieme con Crocetta". E alla domanda se è preoccupata di dover sostituire Franco Battiato, un nome così altisonante, all'assessorato al Turismo, risponde: "No, non sono preoccupata, so che è una eredità difficile ma è un lavoro. E io credo nel lavoro di squadra. Sono fiera e davvero felice. Aspettiamo adesso di sciogliere la riserva".
51 anni, originaria di Siracusa, Maria Rita Sgarlata era in lista nelle ultime elezioni politiche nella lista il Megafono. "Ero all'undicesima posizione – conferma – mi ero messa al servizio del presidente". E' ricercatrice all'università di Catania, presso la Facoltà di archeologia ed è anche ispettrice per le catacombe per la Pontifica commissione.
Ancora nulla di fatto, invece, per il mecenate Antonio Presti, che dovrebbe sostituire l'assessore Antonio Zichichi ai Beni Culturali. Presti ancora non ha sciolto la riserva. Ma secondo indiscrezioni, non avrebbe intenzione di cedere alle lusinghe di Crocetta. Intanto il governatore riferirà all'Ars sulla revoca delle deleghe a Franco Battiato e Antonio Zichichi il 3 aprile.

News Correlate